Dove vuoi andare?

La storia di Balto

La storia di Balto

Conoscete la storia di Balto? Sicuramente da bambini alcuni di voi avranno visto il film d’animazione prodotto dalla Amblimation, uscito al cinema nel 1996.
Ebbene, la trama del film in realtà è ispirata alla vera storia di Balto, un cane da slitta mezzo lupo e mezzo Siberian Husky vissuto in Alaska tra il 1919 e il 1933, famoso per essere riuscito a consegnare in tempo un medicinale salvavita con la partecipazione alla cosiddetta “corsa del siero”.

Nel gennaio del 1925 scoppiò a Nome (in Alaska) una brutale epidemia di difterite e mancava l’antitossina necessaria per curare tutti i casi; così, la cittadina venne messa in quarantena. I medicinali si trovavano a Anchorage, distante più di millesettecento km e purtroppo non collegata a Nome. Il clima non era dei migliori e non permetteva agli aerei di alzarsi in volo.

Per risolvere il problema, venne organizzata una staffetta con cani da slitta che solitamente venivano impiegati per la consegna della posta; il compito era quello di far arrivare in tempo l’antitossina a Nome.
Furono diversi i partecipanti alla staffetta, ma i turni più ricordati sono sicuramente quello di Leonhard Seppala, ovvero il guidatore più abile dell’Alaska che da solo con il suo cane Togo fece 91 miglia e poi l’ultimo tratto fu percorso da Balto che riuscì a completare la corsa a Nome e a portare i medicinali in tempo per la cura dell’epidemia.

Nel 1927 a Balto fu dedicata una statua al Central Park (di New York City) con un’iscrizione:
“Ma il pensiero va a tutti quei cani che trasportarono sul ghiaccio accidentato, attraverso tormente e acque pericolose, l’antitossina necessaria a salvare la cittadina di Nome”.

 

Articolo del: 07/08/2017

I Partners di Vacanzeanimali.it
Vacanzeanimali.it
Cane e gatto
© 2009-2017 Trexya
P.IVA 02869380549