Dove vuoi andare?

Regole e condizioni di trasporto animali in aereo, treno, navi e traghetti

Regole e condizioni di trasporto animali in aereo, treno, navi e traghetti

Viaggiare con i nostri amici a 4 zampe a volte può risultare un po’ più complicato del previsto, specialmente nei casi in cui sia necessario prendere il treno, l’aereo o attraversare Paesi esteri. In particolare, le regole e le condizioni di trasporto variano a seconda dei diversi mezzi di trasporto utilizzati.
Vediamo insieme come organizzare al meglio il viaggio con il nostro peloso senza incorrere in fastidiosi imprevisti!

Viaggiare in aereo

Prima di prenotare un viaggio in aereo con il proprio cane o gatto, è necessario informarsi se la compagnia scelta consenta il trasporto di animali in stiva o in cabina.

In generale, quasi tutte le compagnie lo consentono, purché vengano rispettate alcune condizioni.

Una delle prime cose da tenere in considerazione per i voli internazionali è controllare se siano previsti scali in Paesi di transito con cambi di compagnia aerea o di velivolo, sia perché i trasferimenti da un aeromobile ad un altro possono comportare rischi per gli animali stessi (rottura delle gabbiette e smarrimento dell’animale), sia perché l’animale può essere bloccato nel Paese di transito per eventuali controlli sanitari o addirittura per il fermo della quarantena.
Pertanto, bisogna informarsi preventivamente sugli obblighi sanitari anche del Paese di transito e non solo di quelli relativi al Paese di arrivo.

Nella maggior parte dei casi, comunque, vige la seguente regolamentazione:

  • i gatti e i cani fino a 10kg possono viaggiare in cabina, con apposito trasportino, purché non disturbino gli altri passeggeri;
  • i cani sopra ai 10kg devono viaggiare in stiva con apposito trasportino o gabbia, senza guinzaglio o museruola (informarsi sulle disposizioni della compagnia aerea);
  • i cani guida per non vedenti possono viaggiare con il passeggero, purché muniti di guinzaglio e museruola;
  • gli animali devono essere vaccinati e di sana costituzione, non è possibile far viaggiare animali malati, deboli o con patologie particolari;
  • per i viaggi all’estero, è necessario che il cane abbia il passaporto (per ulteriori informazioni, leggi l’approfondimento);
  • canarini e altri piccoli animali possono viaggiare in cabina, purché chiusi in una gabbietta.

È comunque consigliabile informarsi preventivamente sul regolamento della singola compagnia, poiché ad oggi non esiste una regolamentazione unica per tutte le compagnie aeree.

Viaggiare in treno

I cani guida per ciechi sono ammessi gratuitamente in qualunque treno e classe.

Per i treni che vanno all’estero, un recente certificato di vaccinazione antirabbica è indispensabile per entrare in alcuni paesi dell’Unione Europea.
Restrizioni e diverse modalità di trasporto sono previste a seconda del tipo di treno che si prende.

In generale, cani, gatti, volatili, pesci ed altri piccoli animali possono viaggiare in treno purché chiusi in apposite gabbiette, salvo particolari divieti.
I cani di piccole dimensioni e i gatti possono viaggiare con il proprietario, ma solo in seconda classe.
I cani di grossa taglia possono viaggiare liberi solo se lo scompartimento è stato interamente prenotato (il proprietario deve però sostenere le spese di disinfestazione del locale). Possono inoltre viaggiare in scompartimenti con altre persone se non recano disturbo e se sono muniti di guinzaglio e museruola.

Per informazioni dettagliate si consiglia di visitare la guida di Trenitalia per viaggiare in treno con animali.

Viaggiare in nave e traghetto

Per quanto riguarda brevi traversate su navi e traghetti, su alcune compagnie di navigazione, ad es.Tirrenia, viene richiesto il certificato di buona salute del veterinario per i cani e, nel caso di trasferimenti in Sardegna, è richiesta la vaccinazione antirabbica.

Sui traghetti i cani sono ammessi con guinzaglio e museruola, i gatti nell’apposito trasportino. In particolare:

  • i cani di piccola taglia possono viaggiare in cabina con il padrone, previo consenso delle altre persone a bordo; in alcuni casi non è necessaria la museruola;
  • i cani di taglia grande o media possono alloggiare negli appositi canili di bordo ma, generalmente, è permesso tenerli sul ponte con il padrone se muniti di guinzaglio e museruola.

In tutti i casi, comunque, è consigliabile portare con sé il libretto sanitario del proprio animale, dove sono elencati tutti i vaccini e le cure effettuate.

Viaggiare con i nostri amici a 4 zampe non è impossibile, basta rispettare queste semplici regole e assicurarsi che i pelosi siano in buona salute, vaccinati e regolarmente registrati per i viaggi all’estero.

Articolo del: 19/10/2016

I Partners di Vacanzeanimali.it
Vacanzeanimali.it
Cane e gatto
© 2009-2017 Trexya
P.IVA 02869380549