Dove vuoi andare?

L'istinto materno negli animali

L'istinto materno negli animali

L'istinto materno è quanto di più puro possa esserci in natura ed accomuna animali e umani. Le femmine di animali sono delle ottime mamme che si prendono cura dei loro piccoli in maniera totale: li coccolano, li proteggono, li alimentano, ma soprattutto gli insegnano a diventare autosufficienti, raggiungere l'età adulta e riprodursi. Insomma, l'istinto materno gioca un ruolo fondamentale per lo spirito di sopravvivenza.  

Ogni specie animale ha le sue abitudini. Ci sono dei pesci che tengono i piccoli dentro la loro bocca per difenderli dalle insidie esterne. Simile la pratica attuata da mamma coccodrillo che crea tra i suoi denti aguzzi dei nidi dove custodire i suoi neonati. I gatti sono soliti spostare continuamente i loro cuccioli appena percepiscono dei pericoli, mentre alcune razze di cani dopo aver partorito diventano aggressivi, anche con gli stessi padroni. Particolarmente premurosa anche mamma canguro che per 11 mesi trasporta il suo piccolo nel marsupio, all'interno del quale si attacca al seno e si protegge dal freddo. 

Alcune curiosità:

I cuccioli di delfino e di oca non dormono mai nel primo mese di vita. L'orsa polare, prima di rimanere incinta, deve ingrassare 200 kg con grasso di foca per poi digiunare nei successivi 8 kg dopo il parto. Una specia di calamaro, conosciuta come Graneledone boreopacifica, hanno il tempo di gestazione più lungo conosciuto nel mondo animale di 4 anni e mezzo.  

 

 

 

 

Articolo del: 08/05/2018

I Partners di Vacanzeanimali.it
Vacanzeanimali.it
Cane e gatto
© 2009-2017 Trexya
P.IVA 02869380549